ITAF9 – Non ti scordar di me

Non ti scordar di me

E se le persone che amiamo all’improvviso si dimenticassero di noi?

Se i ricordi dei nostri cari diventassero fragili come bolle di sapone? Potrebbe bastare un dito per farli scomparire. Questo è quello che fa l’Alzheimer. Colpisce i ricordi, uno dopo l’altro, scompone e mescola le emozioni, consuma la memoria fino a sgretolarla.

È a partire da questa immagine che nasce “Non ti scordar di me”, esito del lavoro dei ragazzi della nona edizione di ITAF (International Theater Academy of FITA).

Il colore del Non ti scordar di me, fiore simbolo di questa malattia, dà una tinta pastello all’intero spettacolo: in una tavolozza lilla e celeste si articolano diversi quadri tratti da storie vere, testimonianze di persone che, per scelta o necessità, vivono la quotidianità al fianco di un malato di Alzheimer.

Una madre che non riconosce più il proprio figlio. Un marito che si dimentica di essere sposato. Un amico del cuore che ci scambia per il postino. Trovarsi accanto ad una persona cara, che si sta inesorabilmente perdendo in se stessa, non è semplice, può provocare un dolore lancinante: un misto di rabbia, impotenza, abbandono, solitudine…forse, l’unico modo per alleviare questo dolore è trovare la forza di lasciare andare chi si ha amato per una vita, per imparare a conoscerlo di nuovo da capo, riscoprendo un nuovo amore.

 

Con gli allievi e le allieve della nona edizione di ITAF: Gaia Aceti, Michele Basso, Michele D’Urzo, Letizia Fumarola, Margot Giordana, Virginia Lanza, Lisa Lippolis, Lorenzo Papale, Andrea Pittiglio

 

Direzione artistica e regia: Daniele Franci

 

Maestre preparatrici: Alessandra Minchillo e Maria Beatrice Papagni

 

Movimenti coreografici: Joseph Tortora

 

Direzione della scuola: Maria Grazia De Marco

 

Direzione tecnica: Wietse Ottes

 

Tecnica e allestimento: Savio Perri, Manuel Polito

 

Costumi: Orianna Cigarini, Martino Franci, Lina Mantovani

 

Comunicazione e media: Alessandro Calvani

 

Ricerca ed elaborazione testi: Waller Corsi, Alessandra Minchillo, Maria Beatrice Papagni

 

Fotografia di scena: Tamara Boscaino

 

Produzione: FITA, Federazione Italiana Teatro Amatori