Posted by on mag 8, 2018 in slideshow, spettacoli, teatro | 0 comments

FITA 180legge

 

Domenica 13 maggio

presso la sede del Nuovo Balletto Classico

via G. Bernini, 17 (RE) 

Una performance ispirata alla legge 180, divenuta il simbolo di una rivoluzione libertaria in cui i malati psichici per il solo fatto di uscire dalle mura del manicomio, per incanto divenivano esseri umani normali.

«Il 13 maggio non si è stabilito per legge che il disagio psichico non esiste più in Italia, ma si è stabilito che in Italia non si dovrà rispondere mai più al disagio psichico con l’internamento e con la segregazione. Il che non significa che basterà rispedire a casa le persone con la loro angoscia e la loro sofferenza. »

(Franca Ongaro Basaglia).

Una citazione che racchiude in sé quanto di problematico ma anche di immensamente rivoluzionario ha potuto lasciare l’esperienza di un uomo nella storia nella società italiana.

Il valore della rivoluzione di Franco Basaglia che – per l’ampiezza delle conseguenze del suo agire, per la ricaduta pubblica e istituzionale del suo pensiero, e per il fatto che la legge sulla chiusura dei manicomi è stata la prima di questo tipo al mondo – è senza dubbio, il più grande intellettuale italiano del dopoguerra.

« Non è importante tanto il fatto che in futuro ci siano o meno manicomi e cliniche chiuse, è importante che noi adesso abbiamo provato che si può fare diversamente, ora sappiamo che c’è un altro modo di affrontare la questione; anche senza la costrizione. »

(Franco Basaglia)

 

Ad interpretare la performance, i ragazzi di “ITAF International Theater Accademy

Fita”,  Scuola di Alta Formazione delle arti dello spettacolo di FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori) volta a qualificare  giovani artisti attraverso l’utilizzo di linguaggi teatrali, coreutici, musicali e artistici, e agli allievi della Scuola di Teatro di Etoile, entrambe sotto la direzione artistica di Daniele Franci del Centro Teatrale Europeo Etoile di Reggio Emilia.
180 LA LEGGE DEI MATTI

 

ATTORI:

 

Silvia D’Anna

Alba Morosini

Anna Basso

Alexei Coianiz

Gabriele Pezzi

Davide Fasano

Gaetano Velardi

con la partecipazione di Alex Sanchez