6 Giugno – 7 Giugno SPETTACOLO FINALE SCUOLA DI TEATRO CORSO “TEATRO CLASSICO”

Posted by on giu 3, 2014 in comunicazioni, Fotografia, Notizie, spettacoli, video | 0 comments

 6 giugno – 7 giugno  ore 21.00
presso Borgo delle Querce – via F.lli Cervi 103 Reggio Emilia
LA SORGENTE DELL’AMORE scritto e diretto da Francesca Bianchi

sorgente

Spettacolo finale della scuola di teatro Etoile, corso “Teatro Classico”

 Con:

SEBASTIANO AGRICOLA, LAURA ALBERTI, ANTONELLA BERTI, GIOVANNI BERTONI, WALLER CORSI, DANIELE CUSMANO, ELENA DE STEFANO, MARCO MARTINI, AMANDA MESSORI, ANDREA NASCIUTI, ANTONIO PERISSINOTTO, SONIA VENGONI, CHRISTIAN VETERE, ILARIA VIGNOLINI

Dir.Produzione: Meri Zambelli, Maria Grazia De Marco Dir.Tecnica: Giovanni Ferrari
Allestimento: Martijn van Eck, Piero Tumia Dir.Amministrazione: Lorena Zambelli
Ufficio stampa e Comunicazioni: Alessandra Bedenghi, Marco Martini Grafica: Rita Casarini

Direzione Artistica Daniele Franci

 

Note di regia:

L’allestimento dello spettacolo non prevede nessun elemento scenografico, nessun effetto spettacolare. Un’idea di “teatro povero” (definizione grotowskiana) ed essenziale, piuttosto, per far emergere solo ed esclusivamente il lavoro dell’attore sia nel suo ruolo solistico che nella coralità. Una mise en scène pressochè tecnica, indispensabile palestra d’allenamento per la formazione degli attori; altrettanto necessaria per conoscere una delle più affascinanti forme di teatro classico. Francesca Bianchi.

La storia
La sorgente dell’amore è liberamente ispirata alla commedia  Lisistrata, scritta da Aristofane nel 411 a.C., durante la guerra del Peloponneso. Donna determinata e persuasiva, Lisistrata convinse tutte le donne greche allo sciopero ad oltranza dell’amore, per porre fine alla guerra. Gli uomini privati di un bisogno “primario” e quindi stremati dal desiderio, deposero le armi. Dopo più di duemila anni, nulla è cambiato: molti sono i Paesi attualmente in guerra: guerre militari, civili, economiche, politiche, cibernetiche, il cui comun denominatore è  sempre e solo il Dio denaro. In un improbabile paese dell’ entroterra Campano, Cannetella e le sue amiche, vittime dell’ottusità dei loro uomini “bramosi”  di Denaro e Potere,  decidono,  coraggiosamente, di  rinunciare all’amore fisico. Forse il gesto può apparire fittizio, in realtà il sesso anche nella nostra epoca è uno dei fattori più potenti di legame sociale.

 INFO E PRENOTAZIONI:

info@centroetoile.eu –  333.9055604